Gotico inglese: Early English, Decorated e Perpendicular

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Al di fuori della Francia l’influenza francese nello stile gotico gradualmente scema per lasciare spazio a caratteristiche costruttive peculiari dei vari paesi a causa di tradizioni architettoniche e situazioni politiche differenti. Il gotico inglese si differenzia presto da quello francese per una originale interpretazione dello stile e degli spazi.

In Inghilterra la scarsità delle cave di pietra e l’abbondanza di legname spinge gli architetti a soluzioni diverse dalla Francia; le cattedrali sono più basse e massicce di quelle francesi, in generale il muro portante rimane massiccio evitando l’uso di contrafforti e archi rampanti mentre le volte sono in legno e non in pietra. Le cappelle hanno forma originale rettangolare e la diafania degli spazi è ottenuta tramite grande uso di vetrate nelle pareti delle cappelle.

Early English, il primo gotico inglese

Il primo gotico inglese è stato portato in Inghilterra dall’architetto Guillame de Sens per la costruzione del coro di Canterbury nel 1174. In questo caso il gotico si fonde in parte con la tradizione romanica, il muro rimane massiccio, senza uso di archi rampanti, le colonne sono in contro vena e disposte staccate rispetto il fusto centrale dei pilastri. Rispetto allo stile francese, sono numerosi e ritmati i supporti sporgenti all’interno della cattedrale che danno un particolare stile plastico alla modanatura delle pareti e delle linee.

Le cattedrali di Glastonbury e di Worcester introducono un elemento di notevole diversità rispetto lo stile francese: la cappella è rettangolare e finisce quindi con un alto muro traforato di alte finestre che, emanando grande luce, danno una particolare diafanità all’interno della cattedrale. Nelle costruzioni di questo periodo permane a volte l’arco a tutto sesto come nella cattedrale di Saint David, o nelle finestre della cattedrale di Lincoln. La struttura a campate risulta come annullata e la copertura è continua, tutte le nervature hanno lo stesso profilo e compongono un gioco di linee più decorativo che strutturale.
Altro punto di differenza rispetto allo stile francese è il doppio transetto che spesso si trova nelle cattedrali inglesi, un primo transetto verso la metà dell’edificio e un secondo più piccolo prima della cappella rettangolare.

Lato abbazia di Glastonbury

Westminster

La costruzione della Abbazia di Westminster rappresenta un punto di rottura e di evoluzione rispetto alla tradizione del gotico inglese: la pianta si ispira alla tradizione francese con un’abside a facce circondata da un deambulatorio da cinque cappelle a raggiera.
Il transetto ha navate laterali, le finestre sono a due luci sotto un rosone formando un unico traforo; i muri sono sottili e le volte sono piatte alla francese mentre lungo i muri si innalzano dei supporti verticali, in prolungamento delle colonne, che danno slancio alle campate.
Westminster fonde tradizioni locali con quelle francesi, con finestre e aperture delle tribune proprie del gotico radiante. Una delle parti più caratteristiche dello stile inglese è forse la sala capitolare, una struttura a se di forma ottagonale alla destra del transetto e ricca di ampie finestre per la distribuzione della luce.
Questa cattedrale è dotata di contrafforti e archi rampanti che però non hanno avuto seguito nella tradizione gotica inglese.

Abbazia di Westminster Interno

Il gotico ornato, Decorated Style

L’inizio di questo nuovo corso si fa coincidere con la commemorazione del funerale della regina Eleonora di Castiglia morta nel 1290.
Una delle caratteristiche che spiccano è la decorazione floreale ricca, con timpani a fioroni e archi rampanti irti di fogliame con timpani e pinnacoli su cui si elevano le statue. Le modanature sono numerose e giustapposte aumentando il senso del rilievo e gli effetti chiaroscurali rendendo i profili più aguzzi. Le volte hanno nervature a stella simili alle cupole islamiche dando una decorazione fiammeggiante nei suoi effetti di curve e controcurve utilizzando nelle pareti aperture di archi polo lobati di aspetto orientale.
Le opere più meritevoli di questo stile sono le cattedrali di York, Exeter, i cori di Lichfield e di Wells, le torri di Ely e di Salisbury.

Cattedrale di Wells Inghilterra

Il gotico perpendicolare, Perpendicular Style

Lo stile perpendicolare è il più nazionale del gotico inglese: rispetto ai precedenti riporta rigore ed è così definito per l’uso di angoli dritti; si diffonde a partire dal 1330 e caratterizza il gotico inglese fino alla fine del medioevo. A causa della guerra dei cento anni si interrompono le costruzioni che riprendono verso il 1480 con un nuovo periodo dello stile perpendicolare.
Una delle caratteristiche più appariscenti di questo stile è la struttura della volta a ventaglio che sfrutta i muri come punti di appoggio e forma una successione di semi-coni svasati lungo le pareti. Le superfici interne sono ondulate offrendo una ricca decorazione in rilievo: mouchettes, archi a carena di navi , trifoglio, quadrifogli, rosoni e nervature.

Lo stile riprende il gotico ornato con finestre trilobate ma la suddivisione delle nervature dei costoloni produce un aspetto di reticolato. Sempre all’interno si vedono archi staccati al di sotto della sezione di volta e collegati alle chiavi che sembrano archi rampanti all’interno.

Ricordiamo la cattedrale di Gloucester a tre navate con transetto centrale, torre quadra al centro del transetto e coro rettangolare finale staccata la cui parete è una immensa vetrata traforata che riverbera la luce contro le pareti interamente scavate da nicchie: quest’ultima è un vero capolavoro dello stile perpendicolare.
Del secondo periodo perpendicolare ricordiamo la cattedrale di Windsor, ben diversa dal gotico primitivo. Costruita fra il 1503 e il 1519, si caratterizza da ampie arcate ribassate che separano l’alta navata centrale da quelle alterali. Le volte sono pendenti e notevolmente elaborate con fantasia, le colonne finiscono sulle volte a ventaglio ricco di decorazioni a rilievo che generano illusionismi e giochi di luci.

Stile perpendicolare architettura gotica

Gotico inglese: Early English, Decorated e Perpendicular ultima modifica: 2017-01-12T12:34:34+00:00 da Stefano Torselli
Facebooktwittergoogle_pluspinterest

commenta