Incipit – La casa stregata di Howard P. Lovecraft

La casa stregata di Howard P. Lovecraft, leggiamo insieme l’incipit del romanzo:

Perfino negli orrori più spaventosi di rado manca l’ironia. Talvolta essa entra direttamente nell’insieme degli avvenimenti, mentre altre volte è legata soltanto alla posizione fortuita di questi tra le persone ed i luoghi.

Incipit La casa stregata di H.P. LovecraftIl secondo tipo di ironia è meravigliosamente esemplificato da un caso verificatosi nell’antica cittadina di Providence. A Providence, quarant’anni fa, soggiornava spesso Edgar E Allan Poe nel periodo del suo sfortunato corteggiamento alla signora Whitman, la splendida poetessa di cui era innamorato.

Egli si fermava spesso alla pensione Mansion in Benefit Street — precedentemente chiamata La Taverna della Palla d’Oro all’epoca in cui ospitò sotto il suo tetto Washington, Jefferson e Lafayette — mentre le sue passeggiate preferite lo conducevano verso nord, lungo la medesima strada in cui abitava la signora Whitman. Confinante dalla parte della collina, poteva vedere il cimitero di St. John, la cui distesa nascosta dilapidi risalenti al XVIII secolo aveva per lui un fascino tutto particolare.

Ora l’ironia è questa. Durante le sue consuete passeggia te il più grande Maestro al mondo del Terribile e del Bizzarro era obbligato a passare davanti ad una casa molto particolare eretta sul lato est della strada. Un edificio triste ed in rovina appollaiato sul fianco scosceso della collina, con un grande cortile abbandonato risalente ai tempi in cui la regione era ancora in gran parte costituita da aperta campagna.
Non sembra che Poe ne abbia mai scritto o parlato, e i nulla prova che l’avesse notata.

Eppure, per due persone che sono a conoscenza di certe informazioni….

Incipit – La casa stregata di Howard P. Lovecraft ultima modifica: 2017-01-11T15:09:50+00:00 da Stefano Torselli

commenta