Il Castello di Bardi

Il Castello di Bardi sorge a Bardi, una località in provincia di Parma, e domina il panorama dall’alto di una roccia di diaspro.

Un castello magico, misterioso e suggestivo, nato come fortezza nell’898 per volere dei Longobardi (Bardi non è che un diminutivo), è uno dei massimi esempi di fortezza medievale ed è oggi famoso, a livello mondiale, per via della prima foto termica di un fantasma, scattata da due studiosi di parapsicologia.

Castello di Bardi

La leggenda

Siamo nel ‘400 o nel ‘500: Moroello, capitano delle guardie del castello di Bardi, si innamora, ricambiato, di Soleste, figlia del castellano.

Quando Moroello parte per la guerra, Soleste si reca ogni giorno sui bastioni del castello aspettando il ritorno dell’amato.

Un giorno la ragazza vede un gruppo di cavalieri con delle insegne nemiche avvicinarsi al maniero: pensando che Moroello sia morto, impazzita di dolore, si getta dal mastio morendo sul colpo.

In realtà il destino crudele aveva predisposto che Moroello, vittorioso,  indossasse i vessilli  nemici come segno di conquista ottenuta; così arrivando al castello, il cavaliere viene a sapere della morte dell’amata Soleste e, anch’egli, non reggendo al dolore, si getta dagli spalti della piazza d’armi del castello.

Da allora i fenomeni strani ed inquietanti sono stati ininterrotti: profumi o odori sgradevoli in precise stanze del castello; rullare di tamburi; voci umane indistinte; oggetti spostati inspiegabilmente; sassi disposti in cerchio in zone del castello dove non vi è presenza di sassi.

La fortezza di Bardi

La foto termica del cavaliere di Bardi

il fantasma del castello di BardiDal 1995 il castello è oggetto di studio da parte di importanti parapsicologi tra cui gli stessi che hanno studiato il caso del castello di Montebello.

La foto del cavaliere di Bardi scattata nei pressi della scalinata del boia all’interno del castello, realizzata con una termocamera, una video camera in grado di rilevare le modifiche termiche nell’ambiente.

L’evento unico legato a questo castello è la foto termica, citata all’inizio, scattata nel 1999 che ritrarrebbe il cavaliere Moroello. L’immagine svela i contorni di una sagoma umana munita di armatura e ferita ad un braccio (dalla leggenda sappiamo che effettivamente Moroello fu ferito in battaglia ad un braccio).

Il metodo della termo camera utilizzato dagli studiosi italiani per fotografare il fantasma di Moroello è oggi utilizzato da alcuni ricercatori inglesi nel castello di Edimburgo.

Il Castello di Bardi ultima modifica: 2017-01-11T18:55:10+00:00 da Stefano Torselli

commenta