Cimitero monumentale di Milano

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Cimitero monumentale di Milano, angelo con bambinaCimitero monumentale di Milano nasce nel 1866 quando Carlo Maciachini vince il concorso per la realizzazione del nuovo cimitero di Milano che raccoglie così le sepolture sparse in sei cimiteri periferici dando consono spazio per il riposo dei futuri cittadini.

Dal Famedio proseguono le ali porticate, da cui si intravvede il paesaggio, che si diramano lungo l’asse di pianificazione che è costruita da sentieri che si incrociano creando una maglia che ingloba le gallerie, i giardini e la necropoli ottagonale centrale.

E’ stato pensato per raccogliere le spoglie di religioni diverse, c’è la sezione ebraica e acattolica che si trovano a est e a ovest dall’entrata.
Lo stile del cimitero non è per nulla neoclassico ma segue uno stile eclettico in cui il romanico, i richiami bizantini e il gotico riescono a conciliarsi in forme diverse.

L’insieme è grandioso e funzionale ma soprattutto di grande suggestione per passeggiare nel silenzio dell’atmosfera cineraria.
Anche la scultura è grande protagonista e le opere si rifanno a stili classici e simbolista ma anche al liberty regalando uno stile fluido alle opere che risultano evocative.

Molto interessante da visitare è anche l’ossario mentre ricordiamo la tomba di Carlo Mozart (1784-1858), ultimogenito del grande musicista Wolfgang Amadeus Mozart e funzionario
amministrativo a Milano durante il governo asburgico.

tombe al monumentale di Milano

cimitero monumentale di Milano

visita il sito ufficiale del cimitero monumentale di Milano

Cimitero monumentale di Milano ultima modifica: 2017-01-11T19:05:57+00:00 da Stefano Torselli
Facebooktwittergoogle_pluspinterest

commenta