La Rocca di Soragna

La Rocca di Soragna voluta dai feudatari di Soragna, i marchesi Bonifacio ed Antonio Lupi, nel 1385, viene trasformata nel XVII secolo in splendida e fastosa residenza dei Principi Meli Lupi, che ancor oggi ne sono i proprietari e la abitano.

La rocca di Soragna in provincia di Parma

Le sue sale sono impreziosite da mobili ed arredi del primo barocco anche se non mancano le testimonianze di epoche precedenti.

La Rocca conserva interessanti decorazioni a fresco e suggestivi cicli pittorici di Nicolò dell’Abate, Cesare Baglione, Ferdinando e Francesco Galli Bibiena.

Sul lato nord dell’edificio si presenta il grande parco romantico all’inglese cinto di mura, ricco di piante secolari, laghetto, serra, coffee house e una grotta entro una montagnola.

Soragna- stanza dlle grottesche

Il fantasma di Donna Cinerina

donna Cenerina alla rocca di SoragnaLa Rocca è oggi nota soprattutto per il fantasma di Donna Cinerina, così chiamata per via dei suoi capelli biondo cenere, che si farebbe sentire nel castello alla vigilia di eventi luttuosi. Si dice che la sua presenza sia accompagnata da strani rumori e fenomeni inspiegabili.

Ma chi era Donna Cinerina, il cui personaggio ricorda per certi versi quello della dama bianca?

Donna Cinerina, al secolo Cassandra Marinoni, il cui ritratto enigmatico ed inquietante si può ammirare nella galleria degli antenati del castello, era la sposa del Marchese Diofebo II Meli Lupi. Il 19 giugno del 1573, fu assassinata insieme alla sorella Lucrezia, a coltellate, dal cognato Giulio Anguissola e dai suoi bravi.

Giulio, marito di Lucrezia, era un uomo violento, dedito ad una vita malsana e, dopo aver ottenuto la separazione dalla moglie, aveva deciso di ucciderla per poter entrare in possesso della sua dote.

Cassandra fu uccisa perché si trovava con la sorella ed era un testimone scomodo; l’opinione pubblica rimase fortemente colpita da questo duplice delitto che, tra l’altro, nonostante la condanna a morte di Giulio decretata dal Governatore di Milano e dallo stesso re di Spagna, rimase impunito. Giulio si rese latitante e le due donne non trovarono giustizia.

Il fantasma di Cassandra da allora si aggirerebbe nella Rocca e si paleserebbe alla vigilia di eventi funesti.

La rocca di Soragna camera da letto

 

La Rocca di Soragna ultima modifica: 2017-01-11T18:34:22+00:00 da Stefano Torselli

commenta