Il tema della catàbasi nei racconti di Poe

“Se l’uomo non comprende l’inferno è perchè non ha capito il suo cuore” Marcel Jouhandeau

Il tema della catàbasi, vale a dire della discesa, reale o allegorica, in un mondo posto al di sotto della superficie del reale, un mondo dove si incontrano mostri e terrori, è nelle storie gotiche di Poe una costante.

Simbolicamente il tema rappresenta l’abisso del nostro inconscio dove sono racchiuse le nostre colpe, le nostre paure e i nostri tabù.

Tutti i racconti di Poe sono uno studio dell’anima e della mente; uno studio interiore nel quale è facile riconoscere l’esperienza umana dello scrittore e nel quale l’incubo rimane confinato in una zona d’ombra fra realtà e illusione ma al lettore non sarà mai chiaro quanta parte delle visioni spaventose dei racconti di Poe sia reale.

Come tutti gli incubi, anche quelli dei personaggi di Poe sono esperienze individuali: ognuno è solo di fronte alle proprie paure; questa soggettività aumenta il terrore nel lettore perchè evidenzia la più spaventosa delle rivelazioni: l’animo umano è un abisso e l’uomo fa da ponte tra il mondo di superficie e l’inquietante mondo delle tenebre.

Solo gli uomini più forti sono in grado di sopravvivere alle sconcertanti rivelazioni della propria anima mentre per i deboli l’unico rifugio è la follia.

Nella “Caduta della casa degli Usher” si può leggere: “…il sotterraneo giaceva a un’enorme profondità sotto la superificie terrestre. In nessuna parte della sua vasta estensione era visibile uscita alcuna, né si discerneva alcuna torcia, o altra sorgente di luce artificiale; eppure, un’intensa irradiazione vi si spandeva da un’estremità all’altra, penetrando il tutto di uno splendore estraneo e spettrale.”

Questo splendore viene ricercato dai personaggi di Poe in maniera ossessiva; essi si immergono sempre più in sotterranei tenebrosi. Al termine della discesa si trova sempre un avversario con cui misurarsi: un orribile “doppio” o un’amante fantasma.

il tema della catabasi in Poe

Il tema della catàbasi nei racconti di Poe ultima modifica: 2017-01-11T17:01:11+00:00 da Stefano Torselli

commenta